Ignora collegamentiHome  E-shop

XXVI RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME SCOPRI DI PIU'

E-shop

Sei socio del Cresme? Effettua il Login per acquistare i prodotti o servizi al prezzo riservato ai soci Cresme.
Vuoi scoprire tutti i vantaggi di diventare socio del Cresme? Clicca qui
* TUTTI I PREZZI INDICATI NELL'E-SHOP E NELLE PROCEDURE DI PAGAMENTO SONO DA INTENDERSI COMPRENSIVI DI IVA (ove non diversamente specificato)
  

"E ADESSO?” COSA SUCCEDERA' NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI  2019?

Nel pieno della sua metamorfosi il settore delle costruzioni si trova a registrare dopo segni di ripresa i rischi dell’incertezza che la nuova situazione politico-economica sta determinando.

Nel rapporto dello scorso anno si disegnava un quadro economico positivo, ma segnato dai rischi politici: “la determinante principale dei mercati finanziari – scriveva la Banca dei Regolamenti internazionali - sono diventati gli eventi politici”. In realtà, quello che sembra emergere è qualcosa di più degli eventi politici, ovvero, un forte cambiamento delle politiche economiche.

Il settore delle costruzioni, mentre vive la sua rivoluzione industriale e una drammatica riconfigurazione, si trova così in una nuova fase incerta e difficile, extra-settore, proprio mentre i dati sino a maggio 2018 andavano confermando una ripresa degli investimenti, non solo per la riqualificazione del patrimonio esistente, ma anche per le nuove costruzioni e le opere pubbliche.

Nel XXVI rapporto CRESME si ricompone il complicato puzzle del mercato, arrivando a definire il nuovo scenario previsionale e i driver del cambiamento.

€ 2.318,00

€ 1.342,00 Soci Cresme

Summary Report

Il Summary Report contiene una prima relazione di analisi del contesto macroeconomico generale e in particolare riferito ai paesi europei, che definisce lo scenario di riferimento per le previsioni per l'industria delle costruzioni. Segue la relazione di sintesi sul mercato europeo delle costruzioni, che quantifica il mercato nell’ultimo anno concluso in termini di valore della produzione (investimenti e manutenzione ordinaria) e produzione fisica, e presenta lo scenario evolutivo di medio termine (4 anni).

Country Report

Il Country Report raccoglie 19 relazioni monografiche sul settore delle costruzioni nazionale in ciascuno dei 19 paesi appartenenti al network EUROCONSTRUCT. Con aggiornamento semestrale, le singole relazioni forniscono una dettagliata e completa descrizione del mercato delle costruzioni, quantificato in termini di investimenti e produzione fisica, articolati per sub-settori di attività. Oltre al dato a consuntivo per l’ultimo anno concluso, viene presentato lo scenario previsionale di medio termine (4 anni).

I paesi facenti parte del network sono, per l'Europa occidentale, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Irlanda, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito; per l'Europa orientale: Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca e Ungheria.

Vai al dettaglio per conoscere i singoli prezzi

Il servizio appalti di Edilbox si basa sulla banca dati del Cresme aggiornata giornalmente dal 2002.

Sono circa 50.000 ogni anno i bandi di gara, e circa 40.000 le aggiudicazioni, raccolti giornalmente da CRESME Europa Servizi su tutto il territorio nazionale, per il tramite delle fonti ufficiali di pubblicazione, e resi disponibili in tempo reale agli operatori del settore.

Di seguito il dettaglio dei singoli servizi disponibili:

  • Consultazione della banca dati appalti e concessioni:
    consente la consultazione dell'intera banca dati attraverso numerose chiavi di ricerca;
  • Consultazione delle schede di dettaglio:
    consente la consultazione delle schede di dettaglio delle singole gare;
  • Ricevere un bollettino gare:
    consente di ricevere via email un bollettino con l'elenco delle gare
  • Acquisto dati:
    consente di acquistare dati relativi alle gare in formato excel, fino ad un massimo di 200 gare per singolo acquisto.

Vai al dettaglio per conoscere i singoli prezzi

Nel 2017 le industrie hanno visto crescere del +6,5%, la distribuzione del +4,4%, l’installazione del +5,3%.; gli investimenti effettuati dalla domanda finale (gli utilizzatori), ammontano a circa 60,3 miliardi, inclusi i lavori sviluppati da imprese non specializzate e/o dal fai-da-te.

Si tratta di una crescita del 5% rispetto a quanto registrato nel 2016. La somma dei fatturati della filiera impiantistica per l’edilizia, vale a dire il fatturato cumulato di industrie, distributori e installatori coinvolti è stato di oltre 119 miliardi di euro. Si tratta di un ambito economico che coinvolge circa 200mila unità locali e 750mila addetti, distribuiti fra industrie e laboratori di fabbricazione, esercizi commerciali, installatori.

€ 2.440,00

€ 1.220,00 Soci Cresme, CNA Impianti, ANIMA, ANGAISA, espositori MCE 2018

Ogni anno il Cresme realizza oltre trenta rapporti, tra studi monografici e ricerche, che analizzano i temi centrali per il settore delle costruzioni, il mercato, l’economia, l’ambiente e lo sviluppo del territorio. La collana "I FOCUS del Cresme" è pensata per rendere accessibili i risultati frutto di questa attenta attività di ricerca e analisi, e di farlo in maniera economica ed efficace. Una preziosa raccolta di documenti pensati per il lavoro e per lo studio, acquistabili direttamente sul sito e scaricabili in formato pdf. La lista dei focus disponibili si arricchirà gradualmente nel tempo, arrivando a proporre, volta per volta, scenari aggiornati, argomenti di attualità e temi di forte interesse strategico per le imprese e per le istituzioni.
Ecco i focus disponibili:

Vai al dettaglio per conoscere i singoli prezzi

CRESME ha realizzato un nuovo Rapporto Congiunturale e previsionale dedicato ai serramenti; è il primo esito di un importante sistema informativo in grado di descrivere e prevedere cosa succede in un mercato che in Italia, considerando l’intera filiera, produzione-distribuzione-installazione vede coinvolti 107mila imprese e 291mila addetti; uno dei temi che vengono affrontati è l’indice di sostituzione dello stock di finestre esistenti (più di 200 milioni nel comparto residenziale) che consente di disegnare la domanda del mercato.
Oltre al rapporto il CRESME ha organizzato un sistema informativo che può essere interrogato in forma personalizzata.

€ 2.440,00

€ 1.220,00 Soci Cresme, CNA Produzione

Tra il 2007 e il 2016 i servizi FM per gli edifici, esternalizzati dagli enti pubblici e dai concessionari di reti, infrastrutture e servizi pubblici, sono rappresentati da 31.492 lotti dell’importo complessivo di circa 58,5 miliardi.  L’importo medio per lotto è pari a 2,4 milioni di euro. I valori annui medi del decennio sono pari a 3.149 lotti e 5,8 miliardi.  Riguardo al numero di lotti in gara, il valore medio annuo del decennio è superato negli anni 2007, 2010, 2012 e nel triennio 2014-2016. L’importo medio annuo, invece, è superato solo nel 2015 e nel 2014.  Nel 2016 risulta di poco inferiore: 5,784 miliardi contro 5,843

€ 6.100,00

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione, scrollando questa pagina o cliccando su OK acconsenti al loro uso.