I nuovi soci del Cresme

Ignora collegamentiHome  Eventi  Dettaglio evento

XXVI RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME SCOPRI DI PIU'

Edilizia, Costruzioni

NOV

24

2015

XXIII RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME

Luogo: Politecnico di Milano - Aula Rogers - Piazza Leonardo da Vinci, 32

Lo scenario economico italiano presenta segni di uscita dalla recessione, restano però elementi di incertezza sia sul piano internazionale che su quelli settoriali.
Soprattutto il settore delle costruzioni stenta a ripartire. Il contesto internazionale da un lato (QE della Banca Centrale, petrolio basso, euro svalutato) aiuta la nostra economia, dall’altro la frenata delle economie emergenti, e della Cina in particolare, produce il rallentamento della crescita economica e del commercio mondiali, con conseguenti riduzioni delle esportazioni per i paesi avanzati (in particolare per Germania e Italia); aumentano inoltre i rischi di tenuta delle borse e qualcuno all’orizzonte vede lo scoppio della terza bolla degli anni 2000. Ma va detto che dalle economie emergenti/emerse arrivano verso le economie avanzate importanti risorse da destinare agli investimenti. La crisi, i rallentamenti generano nuove strategie.

I segnali di miglioramento interessano per ora solo parzialmente il mercato delle costruzioni, e i segnali sono ancora molto diversificati e mentre in Europa le costruzioni e la nuova edilizia residenziale tornano nel 2015 a crescere più del PIL, in Italia questo ancora non avviene. Anzi per le nuove costruzioni i segnali di ripresa non si vedono.

Altre informazioni:
Nessuna
Sito:
Non disponibile

EDILBOX S.R.L. SOCIETA’ UNIPERSONALE,, utilizza i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione fatte dall’utente in modo da offrire la migliore esperienza sul proprio sito. Inoltre, EDILBOX S.R.L. SOCIETA’ UNIPERSONALE, si riserva di utilizzare cookies di parti terze. Per avere maggiori informazioni e conoscere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l’utente accetta l’uso dei cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto qui sotto o su qualsiasi altra parte del sito.